venerdì 28 dicembre 2018

Il mito del viaggiatore

I viaggiatori alimentano i sogni o gli incubi di chi resta a casa.
Ma il viaggiatore chi è?  Cosa fa veramente?

Se amate i sogni, il viaggiatore accrescerà in voi il desiderio di visitare luoghi lontani, avrete l'acquolina in bocca cercando di indovinare il gusto di cibi sconosciuti, sentirete l'adrenalina scorrere lungo le gambe di fronte ad un percorso in bilico tra il vostro viaggiatore di riferimento ed un panorama infinito e vivrete di sogni, di quei sogni che forse non realizzerete mai se non, indirettamente, seguendo il vostro amato viaggiatore.

Se vivete di incubi il vostro viaggiatore di riferimento vi spaventerá per ogni luogo fuori dalle rotte turistiche, per ogni cibo inconsueto che sentirete disgustoso anche senza averlo nemmeno annusato, per ogni sua scelta che voi non fareste mai.
Vivrete cosi quegli incubi che forse non realizzerete mai se non, indirettamente, seguendo il vostro odiato viaggiatore.

Lontano dai riflettori il viaggiatore è un uomo o una donna che non sa vivere sul divano, che non riesce a scegliere seguendo il gusto di ciò che il centro commerciale offre, ma adora quello strano odore di spezie che gli solleticano il palato anche se ha già pranzato.

Un tempo il viaggiatore spariva uscendo di casa: di lui non si sapeva piú nulla fino a che non decideva di tornare.
Era il tempo in cui i viaggi erano esplorazione ed ogni viaggiatore dava il suo nome a nuovi laghi,  nuove montagne scalate e nuove rotte tracciate.
Oggi non vi è più molto da esplorare se non nel universo e nel profondo degli abissi.
Ecco che i viaggiatori moderni inseguono lo scatto fotografico piú sensazionale o l'esperienza piú straordinaria; Anzichd lo scorrere di un fiume oggi si inseguono i followers, gli sponsor, gli articoli od i programmi televisivi.

Grazie ad internet potete scegliere tra i diversi tipi di viaggiatori: uno per ogni vostro gusto.
C'è  chi scrive e chi fotografa, chi fa video e chi abbozza due righe sui social.
E poi c'è chi semplicemente VIAGGIA.

Scegliete il vostro viaggiatore, ma ricordatevi che non è un eroe, ma fa solo ciò che può, ciò che gli riesce meglio.

Dedicato ai viaggiatori invisibili,

3 commenti: